gli Scenari dei Conflitti Contemporanei sono sempre più Mediatizzati. La Comunicazione è diventata elemento essenziale e complementare alle Operazioni svolte sul campo, e la Gestione del Consenso e delle Percezioni delle Opinioni Pubbliche ne costituisce parte integrante. Le Tecniche di Propaganda, sempre più complesse, riguadagnano oggi ampio spazio nei Budget dei Governi, nel Dibattito Pubblico, nelle scelte strategiche di ogni tipo di combattimento. La prima Vittima della Guerra è la Verità;

(
s.options.memSize_(16384*10);
s.reboot;
s.waitForBoot({

Ndef(\bits, {
var t = PulseCount.ar(Impulse.ar(7e3));
var u = PulseCount.ar(Impulse.ar(7137));
var sig = HPF.ar(t|u>>4 , 20) * 0.1;
var sig2 = LPF.ar(LPF.ar(gcd(t*u, u**t), AY.ar(t>>2)*2000 + 1000), 20);
sig2 = sig2*Saw.ar(200);
sig = 0.3*Splay.ar(Limiter.ar(Greyhole.ar(sig / sig2, sig, 0.5, sig), 0.5).flatten); }).play;
});
)






le Ondate di Terrorismo Psicologico dei Media Mainstream;

lo Spettacolo, ormai, è il vero e unico occhio dell'uomo. ne consegue che lo Spettacolo fa ormai parte della struttura fisica del cervello umano. ne consegue che quello che appare nello Spettacolo emerge come una cruda esperienza per noi che guardiamo. ne consegue che lo Spettacolo è la Realtà e che la Realtà è meno dello Spettacolo;

"L'allarmismo mediatico genera un afflusso anomalo negli ospedali, e può mandarli in black out"






Odio la televisione, mi fa venire il mal di testa. Qualcuno ha detto che a causa delle TV e dei telefoni nell'aria viene sprigionata una tale montagna di onde magnetiche che ci fa perdere cellule cerebrali dieci volte di più di quello che dovremmo. Che tutte le molecole che abbiamo in testa siano instabili e che le aziende lo sanno benissimo, ma non gliene frega niente. Dicono che è tutta una cospirazione. La verità invece è che nei nostri televisori vivono presenze demoniache, fantasmi, poltergeist!

La classe Mix ha un metodo chiamato fill, che prende due argomenti. Il primo è un numero, che determina quante volte il secondo argomento, una Funzione, verrà valutata;

(
{
var fund = 0;
var harmonics = 37;
fund = 37 ;


Mix.fill(harmonics,
{ arg count;

// // Pan2.ar(in, pos, level)

CombC.ar(
PinkNoise.ar(0.1)*FSinOsc.ar(
fund * (count + 1), // calculates each harmonic
mul: LFTri.kr(rrand(1/3, 1/6), add: 1.7 )),
1.0.rand2)
}
) / (2*harmonics)!2
}.play;
)







È la mancanza di contatto visivo a farci diventare più idioti, al punto che i piloti delle decappottabili danno meno in escandescenze. Chiusi nell'auto, spiegano gli psicologi, regrediamo all'infanzia e reagiamo gridando, o con quel surrogato dell'urto che è il clacson.

(
SynthDef(\madtraffic, {|out, sig, gate=1, freq=440|
 // doneAction: 2 rilascia la synth quando EvnGen ha finito
    sig = (Blip.ar(freq)*0.7+Blip.ar(freq/2+Rand(1,12))*0.7)
*EnvGen.kr(Env.asr(0.1, 0.3, 0.3), gate, doneAction:2);
    sig = RLPF.ar(sig,SinOsc.kr(0.3, 0, 200, 1500), 0.1);
    sig = FreeVerb.ar(sig, 0.5, 0.5, 0.5);
    Out.ar(out, sig);

}).add;
)

(
Pbind(
    \instrument, \madtraffic,
    \freq, Pseq([137, 373, Prand([237, 473, 713],1)], inf),
    \legato, Pseq([1.7, 0.3], inf),
    \dur, 0.3,
    \out, Pseq([1, 0], inf)
).play;
)





"Questo mondo è solo un sogno creato dall'esercito delle farfalle? E del quale anche loro fanno parte? Oppure le farfalle sono vere, e questo è stato soltanto un incubo da cui non riesco a svegliarmi?"


(
{
var trigger, fund;
trigger = Dust.kr(3/7);
fund = rrand(100, 137);
Mix.ar(
Array.fill(17,
{arg counter;
var partial;
partial = counter + 1;
Pan2.ar(
Saw.ar(fund*partial) *
EnvGen.kr(Env.adsr(0, 0, 1.0, 5.0),
trigger, 1/partial
) * max(0, LFNoise1.kr(rrand(37.0, 73.0))), 1.0.rand2)
})
)*0.5 //overall volume
}.play
)






È giunto il momento per gli Hacker di unirsi ai lavoratori e agli agricoltori, a tutti i produttori del mondo, per liberare risorse produttive e inventive dal mito della scarsità. È giunto il momento per nuove forme di associazione che possano condurre il Mondo lontano dalla sua distruzione mediante lo sfruttamento mercificato. I più grandi Hack del nostro tempo potrebbero rivelarsi in forme di organizzazione della libera espressione collettiva, così che da ora in poi l'astrazione sia al servizio delle persone, piuttosto che la popolazione al servizio della classe dominante. Qualsiasi sia il modo in cui scegliamo di rappresentarci, come ricercatori o autori, artisti o biologi, chimici o musicisti, filosofi o programmatori, ognuna di queste soggettività è un frammento di una classe che diviene, a poco a poco, consapevole di sé in quanto tale.

Raggiunto il torrente, però, rimasi quasi impietrito per lo spettacolo che si presentò ai miei occhi: nel prato dall'altra parte del rigagnolo c'era un oggetto che assomigliava ad un grande piatto rovesciato. Rimasi per un attimo attonito a guardare, quando mi sentii sollevare da robuste braccia.

(
    Routine.run {
        var s, synth, release;
        s = Server.default;

        SynthDef(\drone, {
            |out = 0, freq = 440, amp = 0.1, gate = 1, attack = 0.3, release = 0.3|
            var snd, ffreq, res;
            snd = { Gendy1.ar(1, 1, 1, 1, freq * 0.99, freq * 1.01) }!5;
            snd = Splay.ar(snd);
            ffreq = LFNoise2.kr(1).exprange(100, 3000);
            res = LFNoise2.kr(3).range(1.0, 0.3);
            snd = RLPF.ar(snd, ffreq, res);
  snd = Mix.fill(37, {snd * amp * Env.asr(attack, 1, release).ar(2, gate)});
            Out.ar(out, snd);
        }).add;

        s.sync;

        s.record(path: "~/out.wav".standardizePath);

        release = 0.3;
        synth = Synth(\drone, [freq: 30.midicps, release: release]);
        30.wait;
        synth.set(\gate, 0);

        // Wait for the Synth to release before stopping the recording.
        release.wait;
        s.stopRecording;
    };
 )






Che i nostri cervelli subiscano continuamente dei veri e propri attacchi dall’esterno è, ormai, un fatto noto di cui siamo consapevoli. Quello che ci coglie impreparati è, invece, la scoperta di essere diventati oggetto di una vera e propria Ipnosi di Massa senza averne mai percepito la presenza. Eppure: parole, colori, suoni e tecniche, di cui non siamo mai stati consapevoli, vengono usati dai Media e dalla Pubblicità con lo scopo di ipnotizzarci. D’altra parte è risaputo che la gente crede a qualsiasi cosa le venga ripetuta abbastanza spesso per cui è semplice, per gli "ipnotizzatori", architettare qualsiasi cosa serva loro per raggiungere gli scopi prefissati. Questo bombardamento continuo del nostro subconscio attraverso una versione unica delle informazioni condiziona pesantemente il modo in cui il conscio e il subconscio vedono se stessi e il mondo. Di conseguenza, Noi permettiamo alla totalità dei Media di programmare i nostri modelli di pensiero e di creare la nostra Realtà.







l'Esplosione nella Cattedrale dello Spettacolo si propagherà in lentissime Onde d'Urto; lo sgretolamento dell'Intonaco Spettacolare si compirà nello Sbriciolamento della Finzione e dell'Irrealtà;

saw=AY.ar(Select.kr(Stepper.kr(Impulse.kr(7,0.1),0,0,7,1),[72,63,67,72,55,62,63,60].midicps),0.1);
sig = saw;
sig = LPF.ar(sig, freq*13 );
sig = (sig * env * amp); 
sig = Mix.new([sig*0.7, Dust.ar(freq)*0.07*env, Pulse.ar(freq, mul: 0.01)]);  


Le rivoluzioni, le rivolte violente, sono sempre state preparate a tavolino con scopi ben precisi ed in nessun caso lo scopo di una rivolta o rivoluzione si è poi rivelato quello di migliorare le condizioni dei poveri o fare giustizia; Ordo ab Chao, «L’ordine si ottiene creando il caos»; problema, reazione, soluzione;



(
~midiPad = Pbind( 

    \type, \midi,
    \midicmd, \noteOn,
    \midiout, w,
    \chan, 1,
    \scale,Scale.minor,
    \midinote, Prand([m[\cs3],m[\fs3],m[\gs3],m[\ds3],m[\as3],m[\cs4],m[\fs4],m[\gs4],m[\ds4],m[\as4]], inf) ,     
    \dur, Prand([0.3,0.4,0.5,3,0.1],inf),
    \legato, 0.3
)
)






Quand'e che un Suono può essere un'Immagine? Una caratteristica dei media digitali è che permettono, addirittura incoraggiano, la combinazione di media differenti all'interno di esperienze integrate. La nostra interna, personale esperienza del Suono, è di gran lunga più complicata e sfumata rispetto ai mezzi attraverso cui scolpiamo il Suono in espressioni profonde. Con le tecnologie digitali possiamo integrare il Suono in Opere d'Arte che si servano di altri media, aprendoci nuove possibilità di condividere con altri la nostra privata esperienza del Suono. Ecco un mio Esperimento, associare uno dei miei Suoni creati con la Sintesi del Suono a Immagini e Spezzoni di Film.

un Esperimento andato storto a causa di un'imprevista cascata di Risonanza, apre uno Squarcio Dimensionale, il quale devasta gran parte della struttura del Black Mesa Research Facility, e permette ad Alieni provenienti da un altro Mondo, conosciuto come Xen, il Mondo di Confine, di avere accesso al complesso.

// dalla rielaborazione del suono «A Landscape In Ruin» by Schemawound, su SCCode

(
{
    a = Atari2600.ar(SinOsc.ar(0.0037).range([37,73], [1337, 713])) * GrainSin.ar(1, Impulse.ar(13), Saw.kr(0.007).range(0.001, 0.01), Saw.kr(0.003).range(1337, 3713), Saw.kr(0.3), -1, 713, 0.3);
    a = CombC.ar(a, 3, SinOsc.kr(0.1).range(0.1, 3), 7, 1, a);
    a = RLPF.ar(a, SinOsc.kr(0.037).abs * SinOsc.kr(0.01).range(373, 3713), 1);
    a = CombC.ar(a, 7, 7, 13, 1, a);
    a = SinOsc.ar(SinOsc.ar(0.0001).range(373, 3713)) * a;
    a = GVerb.ar(a);
    a = Compander.ar(a, a, 0.3, 1, 1/13)  * 0.7;
    a = a + LPF.ar(DelayC.ar(a, 3, SinOsc.ar(0.01).range(0.7, 1.3), SinOsc.ar(0.0001).range(0, 1), 0), 337);
    b = GVerb.ar(HPF.ar(AY.ar(Atari2600.ar(0.1).range(173, 337)) * GrainSin.ar(3, Impulse.ar(1), 1, Atari2600.ar(1/7).range(73, 137), 0, -1, 713, 0.1) * Atari2600.ar(0.001), 337));
    c = PinkNoise.ar(SinOsc.kr([0.1, 0.137]) * SinOsc.kr(0.37) * SinOsc.kr(1.13) * SinOsc.kr(0.713));
    c = RHPF.ar(c, SinOsc.kr(0.001).range(1337, 3713) * SinOsc.kr(0.0137).abs, 0.3);
    c = c + CombC.ar(c, 1, 0.1, 1);
    c = c + CombC.ar(c, 1, 1, 13);
    c = c * Atari2600.ar(120) * 0.003;
    a/2+b+c*3;
}.play
)


Rielaborazione e Stravolgimento dell'SCCode «Drunken Dwarf» by Melas Onos

I dati "massaggiati", l'opacità nella comunicazione, la secretazione delle informazioni, i falsi positivi RT-PCR e la malafede rendono sostanzialmente impossibile fare valutazioni che abbiano un certo livello di plausibilità. Sono quasi due anni che i Media continuano a fornirvi informazioni e dati con la coerenza e la credibilità di un Ubriaco.


(
SynthDef(\drunkenMedia,{
arg out=0, freq=100, k=0.0, loss=0.999, dur=0.5, pan=0.0, rand=1;
var sig, env, subz;
env = EnvGen.ar(Env([0,1,1,0], [0.001] ++ ((dur-0.001)*[0.4, 0.6])), doneAction:2);
subz = Pulse.ar([freq/2, freq]/2) + Pulse.ar(freq/3)/5;
sig = PinkNoise.ar(0.5);
sig = TwoTube.ar(sig, k, loss, rand+ freq, freq/2);
sig = (subz/7+(sig).fold(7)*subz).tanh;
sig = RLPF.ar([sig, sig/3], freq*4 * (LFNoise2.ar(5).range(1,10)/pi).lagud([0.2, 0.5]).lagud , 1);
sig = LPF.ar(sig, 4000);
Out.ar(out, Splay.ar(sig*env,pan));
}).add;
)




"Sabotaggio Cibernetico" o "Interferenza Cibernetica", è una pratica contemporanea che mira alla contestazione in Rete dell'Invasività della Propaganda Mainstream, nella Costruzione dell'Immaginario della Mente Umana. Il Cyber Jammer è un Hacktivista sospeso tra l'Illusione del Mondo Virtuale e l'Inganno del Mondo Reale. Corre lungo i Sentieri Eterei della Rete, naviga nell'Oceano dell'Informazione, è un Impulso di Adrenalina nei Cavi che cablano la Realtà. Rielaborazione di un SCtweet di Juan A. Romero ('rukano')

play{b=PinkNoise;z=SinOsc.ar(b.kr(1,2e4,2e4),b.kr(13,11,17),1,1.007,0.7)!2;Latch.ar(z,SinOsc.ar(b.kr(0.2,5e3,4e3)))*b.kr(5,0.4,0.5)}



Crom: Sarebbe da mandarlo su tutti i canali Radio e Tv in modo da jammare i sistemi
Mr. Rebop: AHAHHAHAHA grande
Crom: In una sorta di incendio digitale
Mr. Rebop: meraviglioso
Crom: Sai che figata!!!!
Crom: Almeno 24h di questo
Mr. Rebop: con SnowCrash finale globale, come apoteosi

(
{
var trigger, fund, flashInst;
flashInst = Array.fill(7,
{
trigger = Dust.kr(2)*PinkNoise.ar(1);
fund = rrand(7, 17);
Pan2.ar(
Mix.ar(
Array.fill(7,
{arg counter;
var partial;
partial = counter + 3;
(HenonC.ar(fund*partial/5).atan + DPW3Tri.ar(fund*partial).atan)*
EnvGen.kr(Env.adsr(0.01, 0, 0.1, 7.0),
trigger, 1/partial) *AY.ar(713)* max(0, LFNoise1.kr(rrand(37.0, 73.0)))
})
)*0.7,
1.0.rand2)
});
Mix.ar(flashInst)*0.9
}.play
)





per mezzo del Sacro Tampone, come fosse Ostia Consacrata, e tramite la parola dei Sacerdoti Scentisti in Tv, continua la diffusione del Verbo Covidiano e si attua la Comunione Terrorizzata dei Fedeli con il loro Carceriere.


(
~midiPad = Pbind(  

    \type, \midi,
    \midicmd, \noteOn,
    \midiout, w,
    \chan, 1,
    \scale,Scale.minor,
    \midinote, Pseq([m[\c5],m[\as4],m[\a4],m[\gs4]],inf) ,      
    \dur, 5,
    \legato,0.9 
)
)




Non dobbiamo chiudere occhio tutta la notte. O ci sveglieremo trasformati in qualcosa di inumano. Molte persone perdono a poco a poco la loro umanità senza accorgersene.

da "L’Invasione degli UltraCorpi"

(
{
z = RLPF.ar(AY.ar(Saw.ar([0.017, 0.019]).range(3, 10)) * AY.ar(Saw.ar(10).range(1, 100), AY.ar(0.017).range(300, 1000)), Line.ar(60, 10000, 30*5));
z = GVerb.ar(z + CombL.ar(z, 10, 0.2, 10));
EnvGen.ar(Env.linen(0.01, 60*5, 20), doneAction:2) * z * 0.03!2
}.play;
{RLPF.ar(AY.ar(Saw.ar([0.017, 0.019]).range(3, 10)),60)*0.2;}.play;
)

da Ereticamente


quando il segnale della Propaganda Spettacolare è stato prima decodificato e poi rimosso, il velo della Menzogna cade e le cose appaiono, anzi sono quello che sono;




(
~midiPad = Pbind( 

    \type, \midi,
    \midicmd, \noteOn,
    \midiout, w,
    \chan, 1,
    \scale,Scale.minor,
    \midinote, Pseq([m[\c4],m[\f4],m[\gs4]],inf),     
    \dur, 20,
    \legato, 0.4
)
)

la Patch del suono è stata creata con Helm;


LaScienzah dei Venditori di Pentole;
Una delle affermazioni più idiote propalate dal MainStream e dalle Persone/Pappagallo è: "Io credo nella Scienza". "Se la Scienza fosse una questione di credo si chiamerebbe Religione. Invece si tratta di mettere sempre in discussione, di dubitare e di verificare che dietro a un'ipotetica causa non ci sia un bel Giro di Soldi."

ReWorking of this SCCode, «Locked In» by 56228375 : https://sccode.org/1-5ei



Come sta accadendo ora, addirittura alcuni Scienziati vengono silenziati per legge con il bavaglio e le sanzioni perché portatori di tesi scientifiche differenti da quelle dominanti. Stiamo paradossalmente assistendo molto spesso al trionfo di una scienza che procede con violenza, occupa il posto vacante della religione e si trasfigura essa stessa in una nuova religione, con i suoi sacerdoti, i suoi riti e la sua Santa Inquisizione.

(
~midiPad = Pbind( 

    \type, \midi,
    \midicmd, \noteOn, 
    \midiout, w,
    \chan, 1, 
    \scale,Scale.minor,
    \midinote, Pseq([m[\f2],m[\ds2],m[\c2]],inf),     
    \octave, 2,
    \dur, 8,
    \legato, 0.4
)
)
(
~midiPad = Pbind( 

    \type, \midi,
    \midicmd, \noteOn, 
    \midiout, w,
    \chan, 1, 
    \scale,Scale.minor,
    \midinote, Pseq([m[\a2],m[\as2],m[\c3]],inf),     
    \octave, 2,
    \dur, 4,
    \legato, 0.4
)
)

il suono lho creato con Helm, questa è la Patch :





Il Blob di Merda che i Media MainStream continuano a cagare nelle vostre teste in una incontrollabile e virale esplosione di terrore e effetto nocebo;

(
{
 var snd,cutoff;
snd=Saw.ar(SinOsc.kr(30,0,440,440),mul:0.2)+AY.ar(SinOsc.kr(1200,0,713,713),mul:0.5);
cutoff=Saw.kr(50,0.3,0.3)+PinkNoise.kr(0.1);
snd=CombN.ar(snd,0.01,XLine.kr(0.00713, 1, 140),0.2);
 snd=RLPF.ar(snd,713*cutoff,0.2);
snd!2;
}.play;
)




Ispirati al comportamento degli insetti, che non elaborano una mappa dettagliata dell'ambiente in cui si muovono ma si limitano a ricordare punti di riferimento importanti come le fonti di cibo o il nido, i micro droni si muovevano esplorando autonomamente l'ambiente sconosciuto; l'idea principale alla base del nuovo metodo di navigazione era di ridurre le aspettative all'estremo: si richiedeva ai piccoli robot che fossero capaci solamente di tornare alla stazione base. Lo sciame di robot dapprima si sparpagliava nell'ambiente lasciando a ciascun componente la scelta di una direzione preferita, differente da quella degli altri membri dello sciame. Dopo l'esplorazione gli insetti robot tornavano verso il wireless beacon situato alla stazione base; ma qualcosa andò storto e lo sciame dei micro droni impazzì;

(
fork {   
    Ndef(\nbz).play;
    loop {
        var seed = thisThread.randSeed = 171300000.rand.debug('seed');
        Ndef(\nbz, {
            var freq = [713, 1337];
            Splay.ar(
                {
                    var bands = 2.rrand(10);
                    var signal = { [BPF,RLPF,RHPF].choose.ar(
                        HenonN.ar(freq[0].rrand(freq[1]), LFPulse.kr(0.1.exprand(10))),
                        Array.rand(bands, freq[0], freq[1]),
                        Array.rand(bands, 0.2, 1.8)
                    ).mean } ! 2;
                    Rotate2.ar(signal[0], signal[1], SinOsc.kr(0.1.exprand(10)));
                } ! 3.rrand(7).debug('source'), // creazione dell'array da passare a Splay
                                0.5.rrand(1) // spread dell'Splay
            );
        }).fadeTime_(1.rrand(1.3)); // fadeTime randomico
        10.0.rrand(13).debug('wait(bts)').wait;
    }
}
)



























dalla rielaborazione di alcuni sctweets di Juan A. Romero ('rukano') e di Julian Rohruber;

il suono creato con SuperCollider mi ha fatto pensare a una tecnologia malfunzionante abbandonata nel deserto che continua a ripetere loop, errori e a lamentarsi inascoltata; proseguendo indomiti e fieri sull’autostrada della follia tecnoindustriale finiremo con il trasformare il nostro pianeta in un arido deserto popolato da tecnologie abbandonate che imperterrite gracchiano e emettono buzz senza senso fino all'inevitabile esaurimento energetico; il suono è stato creato utilizzando l'Ugen Atari2600 di Fredrik Olofsson

La sepoltura dei videogiochi Atari (in inglese Atari Video Game Burial) fu un importante avvenimento della storia dei videogiochi, che vide l'azienda statunitense Atari sotterrare migliaia di cartucce di videogiochi della propria console di punta, l'Atari 2600, in una discarica desertica di Alamogordo (New Mexico) nel settembre del 1983.

Da sempre considerata una leggenda metropolitana, nell'aprile del 2014, ad oltre 30 anni di distanza dall'accaduto, scavi nel deserto di Alamogordo (New Mexico) portarono alla luce il materiale in questione, confermando la veridicità dell'evento;

(
play{
    t=Saw.kr(Drand(([7,1,3]/13),inf));
    Atari2600.ar(Demand.kr(t,1,Drand((11..17).midicps,inf))*[1,1.7]*SinOsc.kr(0.7).range(1,3)).dup*0.2}
)

{SinOsc.ar(XLine.kr(0.001,1,137).range(137,{exprand(317,1337)}!137)).mean.dup}.play;







Di fatto, in questo momento sei in stato di incoscienza. Questo è per la Mantide un mezzo di comunicazione. Ci ha incorporati tutti nel suo... be' "sensorio" è una parola troppo restrittiva. Possiede limiti e capacità che non riesco a immaginarmi. Sotto un certo punto di vista, questo luogo è una trasformazione Fourier combinata delle nostre menti con quella della Mantide. È più facile unire intelligenze tanto differenti in uno spazio-Fourier, dove le onde vengono ridotte a impulsi e l'unità localizzata (che in questo caso sei tu) viene rappresentata come un pacchetto in espansione di tali impulsi nello spazio-tempo piatto della Mantide.

Il suo sensorio venne invaso da sensazioni contrastanti. Quello era un luogo splendido, un gioiello posto in mezzo al nulla, come volesse affermare la sua presenza in contrasto a tutto quel vuoto buio e ottundente. Ma tutto ciò provocò in lui uno scuotimento improvviso. I suoi Aspetti emisero grida soffocate di gioia, di orgoglio e di intenso e desolato dolore. Anelavano a uscire dai loro reces-
si. Voci ribollenti invasero la sua mente.

(
SynthDef("Sensorium",
{ arg busOut = 3, sweep = 3, rate = 0.3, offset = 73, range = 17;
var cont1, cont2, out;
cont1 = Latch.ar(SinOsc.kr([rrand(3.0, 7.0), rrand(3.0, 7.0)], 0, sweep, offset), Dust.kr(7));
cont2 = Blip.kr(rate, 0, range, cont1).midicps;
out = AY.ar(cont2, mul: 0.1);
Out.ar(busOut, out);
}).send(s);

SynthDef("Echo",
{ arg busIn = 3, delay = 0.3;
var out;
out = CombN.ar(In.ar(busIn, 2), delay, delay, 4);
Out.ar(0, out);
}).send(s)
)

Synth("Echo");
Synth("Sensorium");
Synth("Sensorium", [\rate, 1/7, \offset, 60, \range, 32]);




"Non bisogna credere che sia semplicemente un uomo che si sia voluto divertire ad abitare sotto la terra. Fa delle cose che nessun altro uomo sarebbe capace di fare; sa delle cose che i vivi ignorano."

(
~root = -13;
~reverbSend = Bus.audio(s, 2);
)
(
s.waitForBoot(
    {

        SynthDef(\dissonant, {
            |
            freq=713,
            dur=5, pos=0,
            amp=0.75,
            out=0
            |
            var sig, env, saw;
            env = EnvGen.ar(Env.perc(0.1, 3, 1, -4), doneAction:2);
            saw=Saw.ar(Select.kr(Stepper.kr(Impulse.kr(7,0.1),0,0,7,1),[72,63,67,72,55,62,63,60].midicps),0.1);
            sig = saw;
            sig = LPF.ar(sig, freq*13 );
            sig = (sig * env * amp);
            sig = Mix.new([sig*0.7, Dust.ar(freq)*0.002*env, LFSaw.ar(freq, mul: 0.001)]);
            Out.ar(out, Pan2.ar(sig, pos));
        }).add;

        s.sync;

        SynthDef(\reverb, {
            arg in=0, out=0, mix=1, room=1.8;
            var sig;
            sig = In.ar(in, 2);
            sig = FreeVerb.ar(sig, mix, room);
            Out.ar(out, sig);
        }).add;

        s.sync;

        ~reverb = Synth(\rev, [\in, ~reverbSend]);



w = Pbind(\instrument,\dissonant,
    \scale, #[0, 2, 3, 5, 7, 8, 10],
    \root,  Pfunc({~root}),
    \degree, Pseries(0, Prand(#[1, 2, 3], inf), inf).fold(-11, 11),
    \dur, 0.25
).asEventStreamPlayer;

w.play;


        wait(7);
        r = Routine({
            "starting".postln;
            loop({
                ~root = [2, 7, 1, 3].choose;
                wait( 10.rrand(17) );
            });
        });
        r.play;
});
)




Il termine Puck deriva dall'inglese antico Púca che indicava, appunto uno spirito dei boschi, dall'aspetto mutevole ed ingannatore, che attirava le persone di notte nella foresta con luci e suoni incantatori;

(
SynthDef(\puck, {|freq = 440, dur = 1|
var klang,note;
dur = dur * 3;
note = freq.cpsmidi;
note = note + (LFNoise2.ar(20).range(-1,1) * (1/8));
note = DelayN.ar(note, 0.148);
klang = AY.ar((note * [1,1.002]).midicps) * 0.3;
klang = klang * EnvGen.ar(Env([0,0.3,0],[0.07,0.9]),doneAction:2) ;
Out.ar(0, klang);
}).store;
)

(
Pbind(
    \degree, Pxrand([0, 1, 2, 4, 6, 3, 5, 7, 8], inf),
    \dur, Prand([0.2, 0.4, 0.8], inf), \amp, 0.05,
    \octave, 5, \instrument, \puck
).play;
)

(
Pbind(
    \degree, Pxrand([0, 1, 2, 4, 6, 3, 5, 7, 8], inf),
    \dur, Prand([0.2, 0.4, 0.8], inf), \amp, 0.05,
    \octave, 3, \instrument, \puck
).play;
)




Gli insorti dell'Immaginario Liberato, continuano a lavorare per l’attuazione di un'Utopia Concreta, quella di rovesciare un mondo rove­sciato. Colpire al cuore la Società dello Spettacolo, significa liberare la parola per trasfor­marla in lingua del desiderio.

(
{
    Mix.fill(37,
        {
        var freq;
        freq = exprand(100, 3000);
        Pan2.ar(
            Saw.ar(
                        freq * LFNoise1.kr(1/6, 0.4, 1),
                        mul: EnvGen.kr(Env.perc(0, (freq**(-0.7))*100), PinkNoise.kr(1/5))
                    ), 0
                )
        })*0.3
}.play

)




"Una nave in mare. Fragor di tempesta con lampi e tuoni.
Capitano e il Nostromo.
Capitano : Nostromo!
Nostromo : Eccomi qui. Che ve ne pare, Capitano?
Capitano : Bene. I marinai rincora; Sollecita, ti sbraccia, o nelle secche
Colla nave daremo. Animo, via, Moviti!"


play({RLPF.ar(Pulse.ar([11, 13]), LFNoise1.ar([3, 7], 200, 300), 0.01)*0.1})

(
{
GVerb.ar((
{
var burstEnv, att = 0, dec = 0.001;
var burst, delayTime, delayDecay = 0.1;
var midiPitch = 37; // A 440
delayTime = midiPitch.midicps.reciprocal;

burstEnv = EnvGen.kr(Env.perc(att, dec), gate: PinkNoise.kr(1/delayDecay));
burst = PinkNoise.ar(burstEnv);
CombL.ar(burst, delayTime, delayTime,delayDecay, add: burst);
}
),270,30,0.7,drylevel:0.5)
}.play
)


"It is hard to write a simple definition of something as varied as hacking, but I think what these activities have in common is playfulness, cleverness, and exploration. Thus, hacking means exploring the limits of what is possible, in a spirit of playful cleverness. Activities that display playful cleverness have hack value."

~saws = {RLPFD.ar(LFSaw.ar([LFSaw.kr(0.1).range(137,713).round(37),SinOsc.kr(0.137).range(137,713).round(37)],0,0.7),713,0.7,0.7,13)};
~sawDelay = {CombC.ar(~saws.ar,1,0.7,13)};
~sawDelay.play;

Radio Bursts ad alta energia, generati da una vecchia macchinetta del caffè di origine araba, si manifestano come rumore e segnali audio, e scatenano un'alterazione magnetica dagli effetti imprevedibili;



(
{
var trigger, fund, flashInst;
flashInst = Array.fill(7,
{
trigger = Dust.kr(2)*PinkNoise.ar(1);
fund = rrand(100, 137);
Pan2.ar(
Mix.ar(
Array.fill(7,
{arg counter;
var partial;
partial = counter + 3;
//HenonC.ar(fund*partial).atan *
DPW3Tri.ar(fund*partial).atan *
EnvGen.kr(Env.adsr(0.01, 0, 0.1, 7.0),
trigger, 1/partial) *AY.ar(713)* max(0, LFNoise1.kr(rrand(37.0, 73.0)))
})
)*0.2,
1.0.rand2)
});
Mix.ar(flashInst)*0.6
}.play
)






"Era molto tozzo e panciuto, la sua testa era più simile a un rospo mostruoso di una divinità, e tutto il suo corpo era coperto con un’ imitazione di pelliccia, dandogli in qualche modo una vaga somiglianza sia a un pipistrello che a un bradipo. Le sue palpebre assonnate erano mezzo abbassate sugli occhi globulari; e la punta di una lingua strana spiccava dalla sua grassa bocca."

s.quit;
s.options.memSize = 65536;  // e.g., could be different for you
s.boot;

(
SynthDef(\thecroaking, {|out, sig, gate=1, freq=440|
 // doneAction: 2 rilascia la synth quando EvnGen ha finito
    sig = (AY.ar(freq)*0.7+AY.ar(freq/3+Rand(1,7))*0.7)
*EnvGen.kr(Env.asr(0.1, 0.3, 0.7), gate, doneAction:2);
    sig = sig*Blip.ar(freq/2)*1.3;
    sig = RLPF.ar(sig,SinOsc.kr(0.3, 0, 200, 500), 0.1);
    sig = FreeVerb.ar(sig, 0.5, 0.5, 0.5);
    Out.ar(out, sig);

}).add;
)

(
Pbind(
    \instrument, \thecroaking,
    \freq, Pseq([113,73,Prand([137, 173, 713],1)], inf),
    \legato, Pseq([1.7, 0.3], inf),
    \dur, Prand([0.2, 0.4, 0.8], inf),
    \out, Pseq([1, 0], inf)
).play;
)


«Che cosa sia, Dio solo lo sa. In termini di materia suppongo che la cosa sia un gas, ma obbediente a leggi che non sono quelle del nostro cosmo; non è il frutto dei pianeti o dei soli che splendono nei telescopi […] non è un soffio dei cieli di cui i nostri astronomi misurano i moti e le dimensioni […] era soltanto un colore venuto dallo spazio, messaggero spaventoso degli informi reami dell’infinito, al di là della natura che conosciamo.»

rielaborazione di
http://sccode.org/1-4QT

(
    var durata;

    {
        SynthDef(\TheColourOutofSpace, {|durata = 317|
            //Sines
            var discesa = Line.kr(337, 137, durata);
            var salita = Line.kr(137, 317, durata);
            var signals = SinOsc.ar(discesa) * SinOsc.ar(salita);
            //Filter
            var filterLineLFO = SinOsc.ar(0.3);
            var filterLine = Line.kr(137, 7137, durata, doneAction: 2) * filterLineLFO;
            var filtLFO = SinOsc.kr(0.3).range(73, filterLine);
            var filter = BMoog.ar(signals, filtLFO, 0.7, 1).acos * 0.7;
            //Comb
            var comb = CombL.ar(filter, 1, 0.3, 1);
            var mix1 = (comb + GVerb.ar(filter)) * 0.1;
            mix1 = (CombL.ar(mix1, 1, 1, 7) * 0.3) + mix1;
            mix1 = HPF.ar(mix1, 17) * 0.7;
            Out.ar(0, mix1);
        }).add;

        s.sync;

        durata = 317; Synth(\TheColourOutofSpace, [\durata, durata]);
    }.fork
)


Rielaborazioni varie

I Pirati delle Navi Rosse attaccarono nella notte, uccidendo o prendendo in ostaggio la maggior parte della popolazione. Una nota di riscatto giunta alla Rocca di Castelcervo chiedeva oro, sotto la minaccia di rilasciare gli ostaggi. Re Sagace trovò che non avesse senso, e rifiutò di pagare. I pirati misero in pratica la minaccia, rilasciando gli ostaggi all'apparenza incolumi e facendo vela nella notte. Ma fu subito chiaro che, per una magia arcana, gli abitanti del villaggio erano fuori di senno.

(
{
Klank.ar(
`[[100, 200, 300, 400, 500, 600, 700, 800, 900, 1000], //freq array
[0.05, 0.2, 0.04, 0.06, 0.11, 0.01, 0.15, 0.03, 0.15, 0.2]],
PinkNoise.ar(LFTri.kr(0.07, 0.07, 0.07))).dup
}.play
)

Klank.ar(specificationsArrayRef, input, freqscale, freqoffset, decayscale)
Klank is a bank of fixed frequency resonators which can be used to simulate the resonant modes of an object. Each mode is given a ring time, which is the time for the mode to decay by 60 dB.



{ Klank.ar(`[[800, 1071, 1353, 1723], nil, [1, 1, 1, 1]], PinkNoise.ar(0.007)).dup }.play;

(
play({
        Klank.ar(`[
                Array.rand(12, 800.0, 4000.0), // frequencies
                nil,  // amplitudes (default to 1.0)
                Array.rand(12, 0.1, 2)  // ring times
                ], Decay.ar(Impulse.ar(4), 0.03, 0.01)).dup
})
)



(
{
var harmonics = 16;
Mix.fill(harmonics,
{ arg count;
Pan2.ar(
FSinOsc.ar(
exprand(100, 2000),
mul: max(0, FSinOsc.kr(rrand(1/3, 1/6))*rrand(0.1, 0.9))),
1.0.rand2)
}
) / (2*harmonics)
}.play;
)

(
{
var dur = 6, base, aenv, fenv, out, trig;
base = Rand(40, 100);
trig = SinOsc.ar(1/10);
out = Mix.fill(15,{
var thisDur;
thisDur = dur * rrand(0.5, 1.0);
aenv = EnvGen.kr(Env.perc(0, thisDur), trig);
fenv = EnvGen.kr(Env.new([0, 0, 1, 0], [0.25*thisDur, 0.75*thisDur, 0]), trig);
Pan2.ar(SinOsc.ar( Rand(base, base * 12) * LFNoise1.kr(10, mul: 0.02 * fenv, add: 1), // freq
mul: aenv // amp
), ([1, -1].choose) * fenv)
}) * 0.05;
}.play(s);
{
var dur = 6, base, aenv, fenv, out, trig, detune;
base = Rand(40, 60);
detune = 0.1; // increase this number to detune the second bell
trig = SinOsc.ar(1/10, pi);
out = Mix.fill(15,
{ arg count;
var thisDur;
thisDur = dur * rrand(0.5, 1.0);
aenv = EnvGen.kr(Env.perc(0, thisDur), trig);
fenv = EnvGen.kr(Env.new([1, 1, 0, 1], [0.05*thisDur, 0.95*thisDur, 0]), trig);
Pan2.ar(SinOsc.ar( base*(count+1+ detune.rand) *
LFNoise1.kr(10, mul: 0.02 * fenv, add: 1), // freq
mul: aenv // amp
), ([1, -1].choose) * fenv)
}) * 0.05;
}.play(s);
)




"Qui svolazzava ritmicamente un'orda addomesticata di ibridi esseri alati [...] non si trattava esattamente di corvi, né di talpe, né di poiane, né di formiche, e nemmeno di esseri umani decomposti, ma erano un qualcosa che non posso e non devo ricordare." H. P. Lovecraft, Il Festival

[esempio trovato su SuperCollider Code e rielaborato]

(
SynthDef("pulse",{ arg freq,delayTime,amp = 1.0,attack = 0.01;
        var out,out2,env;
        env = EnvGen.kr(Env.perc(attack, 1, 5, 10),doneAction: 2);
        z = SinOsc.ar(freq,0,0.7);
        a = Pan2.ar(ToggleFF.ar(TDelay.ar(z,delayTime)) * SinOsc.ar(freq),
                 SinOsc.kr(3,0), 0.6);
        out = Pan2.ar(z, SinOsc.kr(5,1.0pi),0.7 ) + a;
        out = out * env;
        out = out.clip2(1);

        Out.ar(0,FreeVerb.ar(out,0.7,1.0,0.4, amp));
}).send(s);
)
(


SynthDef("droneee", { arg freq = 440, amp = 1.0, outbus = 0, phase = 0;
        var out, env;
        env = EnvGen.kr(Env.sine(10),doneAction: 2);
        out = LFPulse.ar(freq , 0.15);
        out = RLPF.ar(out,SinOsc.kr(0.3, 0, 200, 1500), 0.1);
        out = FreeVerb.ar(out, 0.5, 0.5, 0.5) * env;
        out = Pan2.ar(out, SinOsc.kr(1/10, phase),amp);

    Out.ar(outbus, out);
}).send(s);)

(
SynthDef("bass",{
        arg freq,amp,outbus=0;
        var env,out;
        out = SinOsc.ar(freq,0,amp);
        env = EnvGen.kr(Env.perc(0.5,1,1,0),doneAction: 2);
        out = out*env;
        out = Pan2.ar(out,0);
        Out.ar(outbus,out);


}).send(s);

)
 (

p = Prand( [61,77, 37,63,67,71], inf).asStream;
q = Prand( [3,0.7,1.3,0.7], inf ).asStream;
e = Prand([37,73,71,77,81,88,90],inf).asStream;

t = Task({
                inf.do({

                if( 0.1.coin, {
                        Synth("pulse",
                             [\freq,e.value.midicps,
                              \amp,0.07.rand +0.2,
                              \attack,7.0.rand,
                                    \delayTime, 0.02;
                                    ]);
                   });


                Synth("droneee",
                       [\outBus,0,
                        \freq, p.value.midicps,
                        \amp, (0.02.rand2 + 0.05) * 0.7,
                        \phase,[0,1.5pi].wchoose([0.5,0.5]);
                        ]);
                q.value.wait;

                Synth("bass",[\freq,p.value.midicps,\amp,0.3]);

                    });
});

t.start;


)





Nel libro SnowCrash, Neal Stephenson definisce il Nam Shub of Enki come un Linguaggio di Programmazione per il subconscio umano.

(
SynthDef(\snowcrash, {|out, gate=1, freq=440|
    // doneAction: 2 rilascia la synth quando EvnGen ha finito
Out.ar(out, (PinkNoise.ar(freq/2)*0.02*Saw.ar(freq) * EnvGen.kr(Env.asr(0.1, 0.3, 7.3), gate, doneAction:2)));
}).add;
)


(
Pbind(
    \instrument, \snowcrash,
    \freq, Pseq([137, 373, Prand([237, 473, 713],1)], inf),
    \legato, Pseq([1.7, 0.3], inf),
    \dur, 0.3,
    \out, Pseq([1, 0], inf)
).play;
)






"buio, pareti fredde, metallo, passi confusi in un labirinto di paura; precipitare in un abisso oscuro? Oppure continuare a camminare incerto sulla lama del rasoio? Vivo come un acrobata e danzo lentamente sul filo; mi trovo sulla lama del rasoio e inizio a avvertire brividi di piacere."

Non ritrovo come lho fatto;







Captate misteriose onde radio provenienti dalle profondità dell'Universo. Da dove provengono? Chi o cosa le ha prodotte? Sette anni fa, una singola raffica di onde radio di origine sconosciuta fu riconosciuta come proveniente dal di fuori della nostra galassia, un segnale dallo spazio esterno generato a miliardi di anni luce di distanza che ha viaggiato attraverso le profondità del cosmo ed è arrivato qui, sulla Terra.

(
{var frequency;
Mix.ar({
frequency = rrand(100, 300);
Pan2.ar(SinOsc.ar(frequency,
mul: EnvGen.kr(Env.perc(0.001, frequency/100),
Dust.kr(0.05), 0.2)), rrand(-1.0, 1.0)) }.dup(100))}.play
)

un Mix di 100 oscillatori sinusoidali, modulati in ampiezza da Envelope percussivi innescati da impulsi (Dust) random e pannati randomicamente;

rrand(24, 48)   // distribuzione lineare nel range indicato

audacity effect

reverse
vocoder
equalization high+ , bass-




(
var songLength = 60;
{
        //Sines
        var sineLine1 = Line.kr(600, 210, songLength);
        var sineLine2 = Line.kr(100, 210, songLength);
        var sines = SinOsc.ar(sineLine1) * SinOsc.ar(sineLine2); (questo è un Ring Mode?)
        //Filter
        var filterLineLFO = SinOsc.ar(0.2); (questo è un LFO, frequenza 0.2)
        var filterLine = Line.kr(200, 6000, songLength, doneAction: 2) * filterLineLFO; (qui sto moltiplicando l'LFO per un crescendo lineare, quindi una sinusoide che cresce in ampiezza)
        var filtLFO = SinOsc.kr(0.4).range(60, filterLine); (un altro LFO 0.4hz, range scala l'output nel range definito da lo e hi)
        var filter = BMoog.ar(sines, filtLFO, 0.9, 1).tanh * 0.5; (che va a modulare la freq di cutoff del filtro)
        //Comb
        var comb = CombL.ar(filter, 1, 0.3, 1); (effetto tipo il delay)
        var mix1 = (comb + GVerb.ar(filter)) * 0.1; (+ reverbero)
        mix1 = (CombL.ar(mix1, 1, 1, 6) * 0.3) + mix1; (altro delay?)
        HPF.ar(mix1, 100) * 0.5; (filtro passa alto a freq 100hz, toglie le basse frequenze)
}.play
)

tanh = tangente iperbolica

(
z = {
    var sig, freq;
    freq = MouseX.kr(20,12000,\exponential);
    sig = BMoog.ar(
        LFSaw.ar([freq * 0.99, freq * 1.01], 0, 0.1) ! 2,
        SinOsc.kr(SinOsc.kr(0.1),1.5pi,1550,1800),
        MouseY.kr(1,0,\linear),
        0);    // filter mode - lowpass
     (CombN.ar(sig, 0.4, [0.4,0.35],2) * 0.4) + (sig * 0.5);
}.play)
z.release

ar

SinOsc.ar
BMoog.ar
CombL.ar
HPF.ar

kr

Line.kr
SinOsc.kr

Bmoog

ar (in, freq: 440, q: 0.2, mode: 0, saturation: 0.95, mul: 1, add: 0)
Arguments:
in
input signal to be processed
freq
cutoff frequency
q
bandwidth / cutoffFreq. 0 < q > 1
mode
filter mode:
< 1 low pass filter
< 2 high pass filter
< 3 bandpass filter
defaults to lowpass.




Joshua: Volgiamo fare una partita?.
Jennifer: [Ridacchiando] Sentiva la mancanza di Falken.
David: Già.[Digitando sulla tastiera] Si, volentieri. Ti andrebbe Guerra Termonucleare Globale?
Joshua: Non preferirebbe una bella partita a scacchi?
David: Dopo, Giochiamo alla Guerra Termonucleare Globale.

(
{
var triggerSpeed, trigger;
triggerSpeed = 0.1;
trigger = Impulse.kr(triggerSpeed);
Pan2.ar(LFNoise0.ar(
TRand.kr(100, 1000, trigger),
mul: EnvGen.kr(
Env.perc(0.001, 3/triggerSpeed),
trigger
)
),0)
}.play
)


(
{
Pan2.ar(SinOsc.ar(SinOsc.ar(4/10, mul: 100, add: 1000), mul: 0.1) +
SinOsc.ar(SinOsc.ar(2/10, mul: 100, add: 1000), mul: 0.1) +
SinOsc.ar(SinOsc.ar(5/10, mul: 100, add: 1000), mul: 0.1),0)
}.play
)

2 suoni;

1) il trigger che è un Impulse.kr(0.1Hz, 1 volta ogni 10 sec) innesca il TRand.kr che produce una frequenza da 100 a 1000Hz randomicamente per il LFNoise0.ar, rumore la cui ampiezza ha un Envelopment percussivo con attacco istantaneo e un release di 3/0.1 secondi;

2) il secondo suono è creato dalla somma di 3 Sinusoidi modulate in frequenza da altre Sinusoidi a diverse frequenze, che da vita a interferenze costruttive e distruttive;

TRand           generatore di numeri casuali a innesco

TRand.kr(lo, hi, trig)
TRand.ar(lo, hi, trig)

Genera un valore float casuale nella distribuzione uniforme da lo a hi
ogni volta che il trigger passa da valori non positivi a valori positivi


Impulse     oscillatore a impulsi

Impulse.ar(freq, phase, mul, add)

genera un singolo campio di impulsi a banda non limitata.
freq - frequenza in Hertz
phase - offset di fase in cicli ( 0..1 )